La massaggiatrice giapponese

FullSizeRender

Mi trovo in uno stanzino bianco, poco accogliente. Alcuni divani sono ricoperti da un cellophane, in stile “casa Fantozzi“. Dove sono? In un centro massaggi Shiatsu di Little Tokyo a Los Angeles. Sono venuto qui perche amo questo tipo di massaggio e perchè la massaggiatrice è 100% giapponese, tanto da non capir nulla di ciò che mi ha detto al telefono quando ho prenotato.

Alla mia destra vedo uno sportellino come quello delle poste a meno di un metro da terra. Sembrava la tana di Tom e Gerry.

Ho pensato: avranno un gatto?

Poi dallo sportellino esce una mano piccolina con un [...] read more

Halloween e lo scherzetto di Pancho

FullSizeRender 2

FOTO: il sosia di Mauro Coruzzi travestito da feto, in saldo.

Dicono che ci siano state 500.000 persone a sfilare la notte del 31 su Santa Monica Blvd e sinceramente penso che non abbiano sbagliato di molto.

Qualche ora prima della parata stavo portando a passeggiare Pancho davanti a casa. Ad un certo punto ho sentito una voce demoniaca gridare ?hi little dog!?. Mi sono spaventato. In quel momento mi ero dimenticato fosse Halloween. Mi giro di scatto e vedo un signore sulla cinquantina vestito come un imbrcille seduto su un trono fatto di teschi illuminati che cambiavano [...] read more

Los angeles Milano. Non stop!

FullSizeRender2

FOTO: Pancho visibilmente offeso per il clima di Milano

15 ore di voli, 1 scalo a New York dove ho rischiato di perdere la coincidenza, 1 ora di taxi. Pancho è stato tutto il tempo nella sua cuccia con le maniglie senza battere ciglio (anche perchè non ha le ciglia). Io? Distrutto. La fortuna di essere un chihuahua è proprio quella di poter riposare in un monolocale anche quando si è in aereo. Io, invece, ho avuto seri problemi alla schiena, ginocchia e formicoli dappertutto (ho volato in economy per chi se lo stesse chiedendo).
Siamo atterrati in ritardo a New York JFK ed è successo [...] read more

Ho rischiato di perdere Pancho. Per sempre.

 FOTO: Pancho sul pontile qualche istante prima del fattaccio

Quello che sto per raccontarvi ha dell’incredibile. Non so bene come ho fatto ma per mia negligenza per poco non perdevo il cane in una maniera veramente assurda.

Stavo camminando lungo un pontile lunghissimo che attraversa la valle del lago Big Bear, in California. Pancho zompettava davanti a me, senza guinzaglio quando ho visto con la coda dell?occhio una figura avvicinarsi ad una velocità spaventosa. Un aquila o un falco, non so ma era lanciata come un proiettile dal cielo su Pancho, per portarselo via come un [...] read more

Mi trasferisco a New York

Nic&Pancho-NY

La pala del ventilatore gira ininterrottamente nella mia stanza, la vicina ascolta la televisione armena a tutto volume e quest’estate non sembra finire qua a Los Angeles. Oggi sono stato in un tempio buddista e ho meditato. Erano le 7.30 quando sono entrato timidamente scalzo nella stanza, mi sono seduto su una poltrona e ho aspettato. Era la mia prima volta.

E?arrivato un monaco, si è seduto di fronte a noi e ha guidato la meditazione. Quanti eravamo? Due. Io e un signore pelato. Alle 8.00 am sono uscito, fresco e rigenerato e con tutta la giornata davanti. Da quando [...] read more

Notizia choc!

FullSizeRender

(Nic and Pancho a Youtube Space LA. Pancho non sta sbadigliando, ha visto una bella ragazza sulla destra)

Dopo mesi di latitanza ho deciso di riprendere a scrivere il blog. Mi sono reso conto che non c’è alcun motivo per non farlo e ci sono sempre un sacco di cose che vorrei condividere con voi. Ho tre novità choc che vi butteranno giù dalle sedie, che vi faranno tremare e forse digiunare per i prossimi quindici anni. Siete pronti??

La prima è che mi sono tagliato la barba. Chi se ne frega, però volevo dirvelo!

La seconda è che il video [...] read more

Pancho è stato azzannato da un cane

Ho ancora le gambe che mi tremano e il cuore che batte forte. Non ho ben chiaro cosa sia successo esattamente, l’adrenalina ha preso possesso del mio corpo e mi ha fatto agire senza pensare.

Ero in un ufficio, un co-working al quinto piano di un palazzo di Hollywood Boulevard, Pancho era con me, seduto sulla sedia di fianco alla mia mentre facevo una Skype call.

Ad un certo punto si è aperta la porta, dovevo lasciare la stanza perché il tempo limitato della sala riunioni era scaduto.
Finisco la chiamata e ad un certo punto sento un urlo straziante, come di un piccolo maiale [...] read more

I due ingredienti fondamentali per educare il proprio cane

Oggi le tende delle mie finestre sono chiuse, di Los Angeles sento solo i suoni, le sirene, le urla degli homeless.

Questa notte l’ho passata in bianco. Mi sono guardato le palpebre per più di 3 ore, caldo, freddo, brividi. Ho deciso quindi di infrangere una regola molto importante. Ho portato Pancho nel letto.

Pancho non dorme mai con me, nemmeno nella mia stanza. È per questo è indipendente e non morboso nei miei confronti. È una della tante piccole regole che ho deciso di adottare e devo dire che funziona.

Qualcuno mi scrive ogni tanto chiedendomi come fare ad educare il proprio cane. [...] read more

Nic e Pancho puntano all’Oscar

madewithOver

Non lasciatevi ingannare dal titolo. Oggi pomeriggio mi è venuta fame, ero con Pancho e abbiamo deciso di mangiarci una pizza da “Oscar”, un ristorante Italiano di Los Angeles, Pancho ha mangiato un pezzettino di crosta.

Ho deciso di dare questo titolo all’articolo per attirare i lettori, qualcuno avrà pensato al prestigioso premio cinematografico e ora si troverà deluso a leggere un articolo che parla di un ragazzo e il suo cagnolino che mangiano una pizza.

Invece no!

Questo articolo parla proprio di cinema e di un piccolo pezzetto di arte che ho realizzato con il [...] read more

Lezione di spagnolo con Pancho

Spanish Cover

C’è una cosa che vi voglio dire da un po’ di tempo, è una cosa di cui mi vergogno e forse è meglio tirarla fuori piuttosto che lasciare che si rivolti nello stomaco.

Ho un cane che si chiama “Pancho” ma non parla una parola di spagnolo!

L?ho chiamato così perchè il ?chihuahua? è un cane Messicano, originario dello stato del Chihuahua e quindi mi sembrava doveroso nei confronti dei suoi antenati dargli un nome Messicano. Ho sentito la gente chiamarlo in tutti i modi: Paco, Poncho [...] read more

Milano – Los Angeles

20140507-205059.jpg

Ho creato questo dittico fotografico quando stavo a Milano in vista della mia futura partenza per gli Stati Uniti con l’obbiettivo di guardarla nei momenti di maggiore nostalgia per darmi la carica e farmi capire che sto facendo la cosa giusta. Ammetto di avere un po’ esagerato; la foto di Milano è scattata in autunno in un giorno in cui non ero molto in forma e quella di Los Angeles in un momento di grande euforia e benessere. Vi siete mai fotografati in momenti così diversi e avete mai affiancato le due fotografie? Provateci, è pazzesco.

*     *     *

Le cose vanno bene, [...] read more

La mia prima auto americana

20140429-103854.jpg

Metto in folle, giro la chiave e do gas. Faccio due isolati di Lincon Blv e parcheggio davanti a casa, Pancho mi aspetta curioso. Sembra la scena iniziale del film ?I Blues Brothers? quando Elwood (Dan Aykroyd), quello alto e magro va a prendere Jack (John Belushi) quello basso con l?auto nuova che si rivela inadeguata. Spengo il motore e do 2 colpi di clackson. Pancho mi guarda come fossi un idiota e trema. Pancho trema per qualsiasi cosa: freddo, caldo, fame, altri cani, paura, coraggio musica ecc? Mi guarda [...] read more

Il massaggio a Pancho

20140426-190228.jpg

Non ho mai amato l?architettura. Mi ci sono laureato controvoglia e mi sono promesso che non sarei mai entrato in uno studio di architettura. Ed eccomi qua: in uno studio di architettura. Ho trovato questa sistemazione provvisoria su Airbnb, una specie di loft che in realtà è uno studio. C?è addirittura la vetrina che da sulla strada come se fosse un negozio. Non mi piace (anche se in foto sembra fighissimo), non c?è un divano per rilassarsi e soprattutto è pieno di cose, di oggetti, tecnigrafo, modellini, oggetti, [...] read more

Welcome to Los Angeles!

20140424-074457.jpg

Il sole è un’ enorme palla arancione, scende lentamente dietro le palme e si fa guardare, senza bruciare i miei occhi.

Sto guidando la mia merdosissima auto affittata a 6.99 dollari al giorno verso casa. E’ talmente una merda che se sollevo le braccia per salutare qualcuno gira a destra facendo un’inversoine ad U. Meno male che qua a Venice non conosco nessuno!

Ho letto un po? di messaggi e commenti sulla pagina di facebook. La foto di Pancho prima del decollo ha avuto molto [...] read more

La mia incredibile esperienza con Giancarlo Magalli

20140411-125731.jpg

Sono andato in diretta ospite de “I Fatti Vostri”, programma televisivo che va in onda da 20 anni su Rai 2 condotto da Giancarlo Magalli.

Sapete perché dedico una pagina del blog a questo episodio? Per spiegarvelo devo fare una digressione.

Torino 1992. Ho 11 anni e sto andando a mangiare da Esterina Marconi, classe 1910. Mia nonna.
È una splendida giornata di sole e io sono seduto al tavolo mentre lei cucina. Abilmente con l?occhio destro segue la cottura della pasta al ragù e con il sinistro guarda il televisore che a tutto volume trasmette il programma ?Il [...] read more

Il tragico finale

20130927-140715.jpg

La mia vicina di posto, una talpa con i denti in fuori ha passato tutto il viaggio a fare le vocine a Pancho e a sorridergli con dei denti che sembravano la ghiaia di una lettiera per gatti. Nel linguaggio dei cani quando uno fa vedere i denti vuol dire soltanto una cosa: ti sto per mordere. Pancho quindi ha passato tutto il viaggio terrorizzato, con le orecchie tirate indietro, timoroso di essere morso dalla signora e visti i suoi denti di prendersi pure la rabbia!

(La signora che importuna Pancho)

(Pancho terrorizzato)

Mancano tante ore prima che questa vecchia carcassa [...] read more

Il VIDEO di Pancho imbalsamato!

20130915-214836.jpg

Oggi ho ricevuto per posta uno strano pacco dalla Finlandia destinato a “Nic and Pancho”. Boh! Chissà cosa sarà?!

Pianto il coltello seghettato per strappare il nastro adesivo, apro la scatola con le mani e trovo una foto con 2 chihuahua vestiti in maniera buffa, un biglietto da visita di legno e una cosa soffice preziosamente incartata con della carta velina. Ora ricordo. Un mese fa una marca di cose per chihuahua, la NaNi mi ha chiesto se poteva spedirmi un po? di roba per il mio cane e io ho accettato fornendogli il mio indirizzo, tanto non è casa mia, qua sono in [...] read more

Uno strano pacco…

20130915-131914.jpg

Mi sveglio stamattina alle 7.00, metto le uova sul padellino, accendo il gas e preparo il caffè. Il sole splende e fa caldo. Mi faccio una doccia e leggo le email. Mi scrive il padrone di casa dicendomi di andare a ritirare la posta perché è arrivato un pacco per me. Un pacco per me? Io non sto aspettando nessun pacco! Boh.
Mi vesto, faccio colazione ed esco di casa a portare la star a pisciare. Passando per la reception (che sarebbe la portineria) vengo fermato da un ragazzo che mi dice: ?there is a box for Mr. Nic and Pancho??. Nic and Pancho?? Addirittura? [...] read more

Un po’ di stupidi aggiornamenti!

20130914-094915.jpg

La mia esperienza di tre mesi volgerà al termine il 25 di settembre e quindi sto chiudendo tutte le cose che ho lasciato aperto, compreso il vasetto di Philadelphia con sopra una moquette di muffa grigia. Bleah!
Stasera andrò in un locale che si chiama Viva Cantina, un po? fuori da LA. È un ristorante messicano famoso per la live music. Sarà una serata rockabilly. È un po? che voglio fare un?esperienza rockabilly, già a Milano avrei voluto fare un corso per muovermi come John Travolta in Greese ma non ho trovato nulla. Poi qua una sera in un locale ho visto [...] read more

Attimi di panico per Pancho

Come sta Pancho? Questa è la domanda che mi viene fatta più spesso. Dedicherò un’altro articolo alla piccola star pelosa. Pancho ora sta bene, ha visto momenti tragici ma ora sta bene. Durante il suo attacco fulminante di diarrea gli ho dato 2 medicine. una rosa e una bianca, entrambi iniattate con una specie di siringhetta nella bocca. Non vi dico quanto ama questo rito. Appena apro il frigo per prendere la sostanza scappa sotto il divano.

Dopo il trattamento si è completamente tappato. Non cagava più. Mangiava, si gonfiava e non cagava. Le ho provate tutte. Sono arrivato addirittura [...] read more