Pancho è stato azzannato da un cane

Ho ancora le gambe che mi tremano e il cuore che batte forte. Non ho ben chiaro cosa sia successo esattamente, l’adrenalina ha preso possesso del mio corpo e mi ha fatto agire senza pensare.

Ero in un ufficio, un co-working al quinto piano di un palazzo di Hollywood Boulevard, Pancho era con me, seduto sulla sedia di fianco alla mia mentre facevo una Skype call.

Ad un certo punto si è aperta la porta, dovevo lasciare la stanza perché il tempo limitato della sala riunioni era scaduto. Finisco la chiamata e ad un certo punto sento un urlo straziante, come di un piccolo maiale

[...] read more